Menu  
   

Fondi privati

I fondi privati raccolgono le carte prodotte da famiglie, persone, associazioni, fondazioni e imprese.

Famiglie  
   
Fondo famiglia Antonini (Lugaggia) / 1860-1954  
Fondo famiglia Battaglini (Cagiallo, Lugano) / XVII-1965  
Fondo famiglia Beretta Piccoli (Lugano) / 1918-1999  
Fondo famiglia Guidini (Barbengo)  
Fondo famiglia Hörni (Castagnola) / 1895-1939  
Fondo famiglia Lucchini (Montagnola) / 1560-1975  
Fondo famiglia Riva (ramo di Castagnola)  
Fondo famiglia Riva (ramo di Lugano)  
Fondo famiglia Rusca-Brilli (Cureglia) / 1573-1980  
Fondo famiglia Soldati (Cimadera) / 1742-1846  
Registri singoli  
   
   
Persone  
   
Fondo Giocondo Albertolli (Bedano) / 1786-1845  
Fondo Felice Bernasconi (Vezia) / 1897-1980  
Fondo Pietro Bianchi (Lugano)  
Fondo Giuseppe Bordonzotti (depositato all’AdM, Mendrisio)  
Fondo Gastone Cambin  
Fondo Adolfo Riva (Lugano) / 1873-1920  
Fondo Paolito ed Ezio Somazzi (depositato all’AdM, Mendrisio)  
Fondo Gerolamo Vegezzi (Castagnola) / 1935-1970  
Fondo Alfredo Veronesi (Lugano) / 1906-1960  
Fondo Vincenzo Vicari (Lugano)  
Registri singoli  
   
   
Altri enti. Associazioni, fondazioni, imprese  
   
Fondo ditta di coloniali Primavesi, Lugano (depositato all’AdM, Mendrisio)  
Fondo Fiera Svizzera di Lugano  
Fondo Legato Vanoni, Lugano / 1851-2008  
Fondo Pro Lugano  
Fondo Società dei Commercianti di Lugano  
Fondo Società San Giuseppe dei falegnami di Lugano e dintorni / 1866-1988  
Registri singoli  

 

Atti notarili e civili sottocenerini

Si tratta di un fondo acquistato dall’Archivio storico da un offerente di Milano nel 1987 (antiquario Renzo Rizzi). Si tratta di 9 scatole d’archivio, comprendenti 607 documenti (per la maggior parte atti notarili inerenti patrimoni e sostanze private), e due registri manoscritti. Gli atti in questione riguardano Lugano (2 sc. 1585-1744 / 1742-1796), la famiglia Vassalli di Riva S. Vitale (1 sc.), i Fe’ di Viglio, Gentilino e Muzzano (3 sc. 1599-1704 / 1706-1797 / 1798-1851) e disparate altre località del Sottoceneri e in particolare del Luganese (3 sc. in ordine alfabetico per località). In complesso le scritture datano del XVI sec. (4), del XVII (148), del XVIII (389) e del XIX (66). Il fondo comprende infine due libri manoscritti: un registro con trascritti 234 rogiti riguardanti Lugano e altre località sottocenerine (1795-1800), purtroppo senza indicazione del nome del notaio, e, da ultimo, un bastardello della confraternita di S. Marta di Lugano (legatura perg., 216 ff.), con l’elenco delle elemosine ebdomadarie ricevute per le S. Messe celebrate nella loro chiesa e per la scuola, dal 8.1.1685 al 9.11.1688. Il nome della confraternita, raramente indicato, compare ad esempio sotto la data del 26 maggio 1687.
 

Ultima modifica 08 ottobre 2015

 

Contatti